La chiave del mio cuore





Erica è davvero felice: finalmente ha un lavoro come si deve! Il colloquio è andato bene e ha appena ricevuto la conferma di assunzione. Basta lavoretti precari come cameriera, da domani sarà l’assistente del direttore commerciale di Sixalia e terrà i contatti con la loro filiale rumena di Timisoara. C’è davvero di che festeggiare ed è quello che sta per fare con Francesca la sua coinquilina, nonché migliore amica. Sempre che si decida a uscire dal bagno… Nicola è sfinito, un’altra riunione andata male, un altro contrattempo improvviso. Non ha certo attraversato l’oceano per ritrovarsi stritolato nelle beghe familiari che ben conosce. Ci mancava solo un’ambulanza ferma davanti a casa sua, chi starà male? La signora anziana del primo piano? No, il trambusto sembra provenire dall’appartamento di Francesca, la simpatica ragazza con cui da poco ha fatto amicizia. La stanchezza sparisce e in pochi rapidi passi Nicola è sul pianerottolo. Vorrebbe aiutare la giovane pallida che non ha mai visto ma che tiene stretta la mano di Francesca e che di certo è la sua coinquilina, quella che fa la cameriera e che non aveva mai incontrato. Nicola offre il suo aiuto, Erica lo accetta senza esitare, lasciandolo custode di casa sua. Ben presto scopriranno che quelle chiavi potrebbero aprire anche le porte dei loro cuori.



Per festeggiare i quattro anni di vita del romanzo “Imperfetta”, uscito nel novembre 2012, ho pensato di regalare alla mia storia più romantica un piccolo lifting.

Sono partita dal titolo, “Imperfetta” è diventato “La chiave del mio cuore”. La nuova copertina e la nuova sinossi hanno completato il vestito della storia di Erica e Nicola.








SalvaSalva

Nessun commento:

Posta un commento